GIRO UNDER 23: LO SPUNTO DI VENCHIARUTTI A FALCADE, ARDILA la MAGLIA ROSA alla vigilia del FINALE a PASSO FEDAIA pubblicato il 22/06/2019

IL PERCORSO

Terzo arrivo in salita del Giro 2019, si parte da Rosà, dallo stabilimento della Ursus, fino a Feltre la tappa è facile e i corridori avranno percorso 52,5 km dove ci sarà anche l’intergiro, le strade sono larghe e il fondo stradale è in ottimo stato.
Da Feltre si inizia a salire senza grosse 
difficoltà, dopo 85 km di gara si arriva a Fiera di Primiero si svolta a sinistra e inizia la salita del Passo Cereda 1361 m di altitudine, 8 km di salita in cima il GPM di prima categoria, si scende dal Passo Cereda per 3.400 m, la discesa è molto tecnica.
Terminata la discesa si inizia 
nuovamente a salire verso Forcella Aurine secondo GPM posto a 1290 m di altitudine.
Inizia 
la lunga discesa di 16 km che porta i corridori ad Agordo.
All’arrivo mancano 17 km, fino a 
Cencenighe Agordino sono abbastanza facili poi la salita diventa più impegnativa fino all’arrivo di Falcade.


 

ULTIMI 3 KM

Gli ultimi 3 km sono tutti sulla SP 346 del Passo San Pellegrino, l’unica strada che giunge a Falcade.

La strada è molto ampia e il fondo stradale è in ottimo stato. Fino a 1500 m dall’arrivo la strada sale, poi diventa un falsopiano.
Ai 200 m 
all’arrivo si affronta una leggera semicurva sulla sinistra, il rettilineo di arrivo misura 150 m e la larghezza della sede stradale è di 6 m.






 




 



GIRO D'ITALIA UNDER 23, COLOMBIANI PADRONI DELLA CORSA ROSA






Al centro Nicola Venchiarutti © Photo BIKENEWS.IT


A sinistra Nicola Venchiarutti dopo l'arrivo, a destra le meglie del Giro Under 23 alla vigilia dell'ultima tappa © Photo ISOLAPRESS

E' stata FUGA a 7 e nella volata la spunta NICOLA VENCHIARUTTI del CYCLING TEAM FRIULI
 

Dalla cronaca di Radio Corsa, le ultime fasi dell'8a tappa
Ecco i sette fuggitivi,  24 Scaroni (Groupama Fdj), 71 Ramirez Munoz (Kometa Cycling Team),  94 Peak (Seg Racing Academy), 121 Bayer (Tirol Ktm), 143 Sobrero (Dimension Data For Qhubeka), 161 Venchiarutti (Cycling Team Friuli) 172 Tosin (General Store).

 

Ore 14,55 siamo ora a 7 km dall’arrivo

I 7 uomini al comando sono ora a 6 km dall’arrivo

Il più immediato inseguitore, il 113 Tullet, è segnalato a 1’ di ritardo

Il quartetto formato da Carvalho, Verecken, Wildauer e Zandomeneghi è segnalato a 2’50”

 

Ore 15,00 - 5 km all’arrivo per i fuggitivi

Ritardo del gruppo maglia rosa: 5’07”

 

Ore 15,03 gli uomini al comando sono a 3 km dalla conclusione. Inizia ora il tratta più impegnativo, con pendenze attorno al 9%

Il 113 Tullet ha ora un ritardo di 1’20”

Attacco del 24 Scaroni

Leggermente in difficoltà il dorsale 172 Tosin

Il quartetto formato da Carvalho, Verecken, Wildauer e Zandomeneghi ha ora un ritardo di 3’

 

Ore 15,07 - 2 km all’arrivo

Gruppo maglia rosa segnalato a 4’40”

Continua la progressione solitaria di Scaroni, ripreso.

 

ULTIMO CHILOMETRO!!

Testa a testa! E’ volata a sette!

Vittoria di Nicola Venchiarutti!

 

 




 

COMUNICATO STAMPA
Sabato 22 giugno 2019 - Ottava tappa: Rosà-Falcade

LO SPUNTO DI VENCHIARUTTI NELLA ROSA' - FALCADE,
SECONDO SUCCESSO ITALIANO AL GIRO D'ITALIA UNDER 23 

 

Da Rosà (Vi) a Falcade (Bl), l’ottava tappa del Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel vede la seconda vittoria italiana di questa edizione con Nicola Venchiarutti (Cycling Team Friuli). Il friulano, al secondo centro stagionale, ha superato Peak e Tosin in uno sprint ristretto al termine di una lunga fuga. 5° Scaroni, che risale in classifica generale (ora è 5°). Maglia Rosa Enel saldamente sulle spalle di Andres Camilo Ardila. Domani, domenica 23 giugno, alle ore 15 parte la frazione conclusiva (in diretta Rai Sport): da Agordo si sale per tutta la tappa (39,9 km) fino al Passo Fedaia, a 2057 metri di altitudine. Prima del via, alle 9.30, cicloturistica aperta a tutti con l’obiettivo principale di raccogliere fondi a sostegno della comunità di Rocca Pietore, colpita dalla tempesta Vaia in autunno.

Arriva la seconda vittoria di un italiano al 42° Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel.
L’ottava tappa da Rosà (Vi) a Falcade (Bl), in Veneto, è una giornata da incorniciare per Nicola Venchiarutti (Cycling Team Friuli), friulano di Osoppo, Comune con meno di 3mila abitanti in provincia di Udine. 

Venchiarutti ha vinto regolando, in uno sprint ristretto, i 6 compagni di fuga, superstiti della fuga iniziale di 19 corridori. Alle sue spalle, secondo posto per l’ungherese Peak, 3° Ricardo Tosin (General Store). Quinto posto per Cristian Scaroni (Groupama-FDJ): il bresciano guadagna posizioni in classifica generale (ora è 5°). La Maglia Rosa Enel resta saldamente sulle spalle del colombiano Andres Camilo Ardila.

Per Nicola Venchiarutti è la seconda vittoria stagionale, dopo la Popolarissima a Treviso. La sua dichiarazione, subito dopo il traguardo: “Non pensavo di poter vincere, il percorso è molto duro per le mie caratteristiche. Sono entrato nella fuga giusta, ho stretto i denti in salita e ho iniziato a crederci. In volata sapevo di avere buone possibilità. Vincere al Giro d’Italia Giovani è strepitoso, è la seconda volta che partecipo. Secondo me è la corsa a tappe più bella al mondo per gli Under 23”.


LA CRONACA

Sono ancora 130 i corridori in gara al via da Rosà (Vi). Partenza dalla sede di Ursus SpA, azienda italiana specializzata in lavorazioni meccaniche di precisione. L’arrivo a Falcade (Bl), dopo 133,6 km e dopo aver superato Passo Cereda (1.361m).
Il gruppo resta compatto per i primi 40 km, fino a quando attaccano in 19: Vtiurin (Nazionale Russa), Stewart e Scaroni (Groupama-FDJ), Galvan (Equipo Lizarte), Vermaerke e Carvalho (Hagens Berman Axeon), Ramirez Muñoz (Kometa Cycling Team), Vereecken (Lotto Soudal U23), Peak (SEG Racing Academy), Tulett (Team Wiggins Lecol), Bayer e Wildauer (Tirol KTM Cycling Team), Sobrero e Konychev (Dimension Data for Qhubeka), Venchiarutti e Bais (Cycling Team Friuli), Tosin (General Store-Essegibi),  Zandomeneghi e Zambelli (Iseo Rime Carnovali).
Bayer precede Peak e Konychev all’intergiro GLS di Feltre. Nel frattempo il vantaggio dei battistrada continua a salire, arrivando a sfiorare i 9 minuti a metà della salita verso il Passo Cereda, primo GPM di giornata.
Al GPM i fuggitivi restano in otto: Tosin, leggermente avvantaggiato ma poi subito raggiunto, Scaroni, Bayer, Evans, Ramirez Muñoz, Sobrero, Tulett e Venchiarutti. Dietro, controllano la situazione i corridori della Seleccion Colombia.
Anche al 2° GPM, Forcella Aurine, Tosin transita per primo, seguito da Bayer e Scaroni. Il gruppo della Maglia Rosa Enel è segnalato a 4’50”.
Fora Tulett, davanti restano in 7 a giocarsi le fasi finali di corsa. Cristian Scaroni (Groupama-FDJ) attacca a 3 km dall’arrivo, guadagna un buon margine ma viene raggiunto all’ultimo chilometro. Epilogo con uno sprint ristretto e il friulano Nicola Venchiarutti mette a segno la sua seconda vittoria stagionale. Ed è anche il secondo successo italiano in questo Giro d’Italia Giovani Under 23 Enel.

Ordine d’arrivo:
1. Nicola Venchiarutti (Ita, Cycling Team Friuli) 133,6 km in 3h36'00" alla media di 37,111 km/h
2. Barnabas Peak (Hun, SEG Racing Academy) s.t.
3. Ricardo Tosin (Ita, General Store, Essegibi) s.t.
4. Matteo Sobrero (Ita, Dimension Data for Qhubeka) s.t.
5. Cristian Scaroni (Ita, Groupama-FDJ) s.t.
6. Tobias Bayer (Aut, Tirol KTM Cycling Team) s.t.
7. Jhon Stiven Ramirez Muñoz (Col, Kometa Cycling Team) s.t.
8. Daniel Tulett (Gbr, Team Wiggins Lecol) a 1'35"
9. Markus Wildauer (Aut, Tirol KTM Cycling Team) a 2'56"
10. Thomas Vereecken (Bel, Lotto Soudal U23) a 3'14"


Classifica generale:
1. Andres Camilo Ardila (Col, Seleccion Colombia) 1131,3 km in 29h02'54" alla media di 38,938 km/h
2. Alessandro Covi (Ita, Team Colpack) a 4’13"
3. Einer Augusto Rubio Reyes (Col, Aran Cucine Vejus) a 4'41"
4. Juan Diego Alba (Col, Seleccion Colombia) a 4'56"
5. Cristian Scaroni (Ita, Groupama-FDJ) a 6'32"
6. Filippo Conca (Ita, Biesse Carrera) a 6'57"
7. Sean Quinn (Usa, Hagens Berman Axeon) a 7'34"
8. Simon Guglielmi (Fra, Groupama-FDJ) a 9'50"
9. Viktor Verschaeve (Bel, Lotto Soudal U23) a 10'00"
10. Alessandro Monaco (Ita, Casillo-Maserati) a 10'25"


LE MAGLIE DI LEADER DELLE CLASSIFICHE:
Maglia Rosa Enel - Leader della classifica generale: Andres Camilo Ardila (Seleccion Colombia)
Maglia Rossa Vodafone - Leader della classifica a punti: Ethan Hayter (Great Britain National Team)
Maglia Verde Work Service Group - Leader della classifica dei Gran Premi della Montagna: Andres Camilo Ardila (Seleccion Colombia) - Einer Augusto Rubio Reyes (Aran Cucine Vejus)
Maglia Blu GLS - Leader della classifica Intergiro: Viktor Verschaeve (Lotto Soudal U23) 
Maglia Bianca Pirelli - Leader della classifica dei Giovani: Andres Camilo Ardila (Seleccion Colombia) - la indossa Sean Quinn (Usa, Hagens Berman Axeon)
Maglia Nera Pinarello - Ultimo della classifica generale: Christopher Consolaro (Ita, Gallina Colosio Eurofeed)


DOMANI, DOMENICA 23 GIUGNO, AGORDO (BL) – PASSO FEDAIA (BL):
La nona e ultima tappa, tra Agordo e la cima del Passo Fedaia (2.057m), misura 39,9 km e porterà i corridori sulla “vetta” di questo Giro d’Italia Giovani Under 23. Un finale impegnativo per definire la classifica conclusiva della corsa a tappe più impegnativa e ambita al mondo, che si conclude in Veneto dopo aver toccato anche Emilia-Romagna, Toscana, Lombardia, Trentino. Prima della tappa, il Giro d’Italia Under 23 vuole anche portare il proprio contributo ai territori colpiti dalla tempesta Vaia a fine autunno. Per farlo, sempre domenica 23 giugno alle ore 9.30, si svolgerà una manifestazione cicloturistica sulle stesse strade percorse dagli Under 23, da Agordo a Rocca Pietore, con ristoro a Boscoverde, a base di prodotti del territorio e di uno speciale aperitivo con Scampi e Prosecco, promosso dal Muro di Ca’ del Poggio. Le iscrizioni sono aperte a tutti (15€) e lo scopo principale è quello di raccogliere fondi e sostenere la comunità di Rocca Pietore.

 
Scarica le classifiche ufficiali dopo l'ottava tappa
Scarica l'elenco dei partenti
Scarica il Garibaldi 2019
Come vedere il Giro d'Italia Under 23 in tv?


 LE TAPPE DEL 42° GIRO D’ITALIA GIOVANI UNDER 23 ENEL: 
 Giovedì 13 giugno 2019 - Prologo:  RICCIONE - RICCIONE **
Venerdì 14 giugno 2019 - 1a tappa: RICCIONE – SANTA SOFIA *
Sabato 15 giugno 2019 - 2a tappa: BAGNO DI ROMAGNA (FC) - PESCIA (PT) *
Domenica 16 giugno 2019 - 3a tappa: SESTO FIORENTINO (FI) - GAIOLE IN CHIANTI (SI) ***
Lunedì 17 giugno 2019 - 4a tappa: BUONCONVENTO (SI) – VETTA AMIATA ****
Martedì 18 giugno 2019 - RIPOSO
Mercoledì 19 giugno 2019 - 5a tappa: SORBOLO MEZZANI (PR) - PASSO MANIVA (BS) ****
Giovedì 20 giugno 2019 - 6a tappa: APRICA (SO) - APRICA (SO) ****
Venerdì 21 giugno 2019 - 7a tappa: DIMARO FOLGARIDA (TN) - LEVICO TERME (TN) **
Sabato 22 giugno 2019 - 8a tappa: ROSA’ (VI) - FALCADE (BL) ***
Domenica 23 giugno 2019 - 9a tappa: AGORDO (BL) – PASSO FEDAIA ****
 

 

 

 

Giro U23: colpo di Venchiarutti a Falcade!

Spettacolare successo del ragazzo di Osoppo che va in fuga e si aggiudica l'ottava frazione del Giro d'Italia Under 23 con arrivo sulle Dolomiti Bellunesi



Udine, 22 Giugno 2019 - Il Giro d'Italia Under 23 premia il Cycling Team Friuli: ad aggiudicarsi l'ottava frazione, partita da Rosà (VI) e conclusasi a Falcade (BL), è stato infatti Nicola Venchiarutti.

Il 20enne di Osoppo (UD) è stato bravo ad inserirsi nella fuga a 19 che ha preso il largo dopo pochi chilometri dal via insieme al compagno di colori Davide Bais; sulle rampe del Passo Cereda e del successivo GPM di Forcella Aurine, Venchiarutti ha saputo tenere il passo dei compagni d'avventura più forti senza mai perdere terreno dalla testa della corsa anche quando il drappello dei fuggitivi si è ridotto ad appena sette unità.

Con il gruppo maglia rosa a cinque minuti di distanza, Nicola Venchiarutti ha saputo sfruttare appieno la possibilità di andare a caccia del secondo prestigiosissimo successo internazionale di questa stagione. Sul lungo falsopiano che conduceva al traguardo di Falcade, il portacolori del Cycling Team Friuli ha recuperato le energie necessarie per andare a sprintare con la massima determinazione. Bellissimo il testa a testa con l'ungherese Barnabas Peak (SEG) che gli ha regalato il bis stagionale dopo la perla conquistata in primavera sul traguardo della Popolarissima di Treviso.



"Oggi sapevo che sarebbe stata una tappa molto impegnativa e per questo, insieme a Bais, ho cercato di andare in fuga sin dai primissimi chilometri. Quando ho visto che eravamo riusciti ad evadere con un gruppetto così numeroso ho pensato che forse poteva essere la giornata giusta per me. Per questo ho cercato di resistere con tutte le mie forze in salita: quando ho scollinato su Forcella Aurine sapevo che gli ultimi chilometri verso Falcade non erano durissimi e per questo ho aspettato il finale allo sprint. Sono felicissimo per questa vittoria: la voglio dedicare a tutta la squadra che mi è sempre stata vicina e mi ha sempre dato fiducia. Vincere al Giro d'Italia per me è un sogno che si realizza" ha confidato Nicola Venchiarutti che dopo il traguardo è esploso in un pianto intriso di forti emozioni.

Entusiasmo alle stelle in casa Cycling Team Friuli per un successo che è giunto in una delle giornate più attese della corsa rosa. A festeggiare Venchiarutti sotto il podio, insieme ai compagni di squadra e a tutto lo staff bianco-nero anche il presidente Roberto Bressan e i ds Andrea Fusaz, Renzo Boscolo e Alessio Mattiussi.



"Sino ad oggi avevamo accumulato tante fatiche in questo Giro d'Italia e avevamo pagato caro anche qualche colpo di sfortuna che ci aveva penalizzato in alcuni momenti topici della gara. Ma il successo di oggi ci ha ripagato di tutto quello che abbiamo vissuto in questi primi nove giorni di gara: i nostri ragazzi sono stati bravi a non mollare e a giocarsi al meglio le proprie carte su questo traguardo" ha spiegato il ds Andrea Fusaz"Nicola, poi, merita un monumento per l'impresa che ha compiuto quest'oggi: per un uomo veloce come lui, riuscire a vincere una tappa dolomitica significa essere un atleta completo e di carattere. Il risultato di Falcade ci conferma una volta di più che ci avevamo visto giusto e che in tutti questi mesi abbiamo lavorato nella giusta direzione per portarlo al massimo della condizione nell'appuntamento più importante della stagione".

Domani il Giro d'Italia Under 23 vivrà il proprio epilogo nella Agordo - Passo Fedaia, ultima passerella per gli alfieri del Cycling Team Friuli che, sempre domani, saranno in gara anche nel Giro del Piave che si correrà da Sospirolo a Cesiomaggiore.

  
 

In allegato: foto di Venchiarutti sul podio 
Photo: Riccardo Scanferla - www.photors.it

 




 





















 

 



 ;   10094_PLAN 8A T GU23.jpg   10094_PROF 8A T GU23.jpg   10094_ALT PASSO CEREDA H.jpg   10094_ULTIMI 8 KM FALCADE.jpg   10094_04 Arrivo.pdf   10094_05 Gen.pdf   10094_06.2 Punti generale.pdf   10094_07.2 GPM generale.pdf   10094_08 Giovani.pdf   10094_11.2 Squadre generale.pdf

Video

 ;

 ;

 ;



Foto
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
GIRO UNDER 23: A FALCADE LA SPUNTA VENCHIARUTTI, ARDILA domani porterà la ROSA sulla MARMOLADA © Photo ISOLAPRESS
TIRRENO-ADRIATICO: RITORNA L'ARRIVO IN SALITA I ciclisti italiani piangono Davide Rebellin Philippe Gilbert conquista Monaco Giro Italia Ciclocross, tutte rosa le montagne di Ovindoli