PRESENTATO IL 33° TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO INIZIANO A MUOVERSI LE ACQUE DEL LAGO ALTOATESINO pubblicato il 02/05/2022

33a edizione | 7 maggio 2022 | Caldaro (BZ)

 

cid:image002.jpg@01D3CC29.F52D52B0

 

PRESENTATO IL 33° TRIATHLON DEL LAGO DI CALDARO

INIZIANO A MUOVERSI LE ACQUE DEL LAGO ALTOATESINO

 

 

 

 

 

Oggi conferenza stampa nella sede dello storico partner Internorm

Oltre 450 gli iscritti, grande soddisfazione del comitato organizzatore

Presenti i triatleti di casa Iris Reif e Josef Trebo

Sabato 7 maggio alle ore 14 start del triathlon su distanza olimpica

 

 

 

 

 

2 maggio 2022 - La 33.a edizione del Triathlon del Lago di Caldaro di sabato 7 maggio è stata presentata oggi a Bolzano nella sede dell’azienda Internorm, storico e affezionato sponsor dell’evento altoatesino. Saranno oltre 450 gli intrepidi triatleti pronti a sfidarsi fra cinque giorni nelle tre frazioni con distanza olimpica: nuoto (1,5 km), ciclismo (40 km) e corsa (10 km), nell’evento diretto magistralmente dall’Associazione Sportiva Caldaro - sezione Triathlon di Werner Maier e dall’Associazione Turistica di Caldaro del presidente Sighard Rainer. 

Presenti alla conferenza stampa le due promesse altoatesine del triathlon: la campionessa europea di Winter Triathlon Iris Reif, di Egna, e il vice campione europeo Josef Trebo, di Termeno. 

A prendere parola per primo è stato Daniele La Sala, amministratore delegato di Internorm Italia: “Da anni accompagniamo con grande piacere questa manifestazione, lo sport del triathlon ci ha sempre affascinato. La nostra azienda e il triathlon in generale hanno l’obiettivo di porre al centro l’uomo, per quel che ci riguarda cerchiamo di offrirgli ogni tipo di comfort e attenzione, nel triathlon l’uomo è il protagonista stesso che con la propria forza e i propri muscoli riesce a portare a termine la competizione”. La parola è passata poi a Werner Maier, presidente del comitato organizzatore: “Siamo contenti di ritornare, abbiamo 450 iscritti provenienti da 10 nazioni e devo dire che i numeri, nonostante il periodo, sono molto buoni. Sabato si faranno tre partenze, prima toccherà alle donne alle 14, dopodiché scatteranno gli uomini Elite e poi tutti gli altri. Abbiamo quasi 220 volontari in totale che seguiranno i ristori, non è una sfida facile poiché si tratta di tre gare in una: nuoto, bici e corsa. Un grande ringraziamento a loro, perché senza volontari una manifestazione del genere non si riuscirebbe a realizzare”. 

Grande lavoro anche da parte di Kurt Anrather, responsabile dell’agenzia Curtes di Appiano che coordina il marketing dell’evento: “Da oltre 10 anni Internorm è partner della manifestazione, lavoriamo per dare la visibilità giusta all’evento, che si terrà in una location molto apprezzata sia dagli italiani che dagli stranieri.” Iris Reif e Josef Trebo sono entrambi cresciuti come atleti nella società del KSV Triathlon Amateursportverein di Caldaro, sin dall’età di nove anni. La giovane Iris affronterà quest’anno la maturità e le sue giornate tra studio e allenamenti sono davvero intense: “Mi alleno tutti i giorni, anche più di una volta al giorno, spero di fare una buona prestazione sabato, per me sarà la seconda volta al Triathlon del Lago di Caldaro. Secondo me le frazioni più toste sono quelle in bici, soprattutto la salita iniziale del percorso, e quella di corsa. Spero di arrivare in top 10, migliorare il 14° posto dell’anno scorso sarebbe un buon risultato”. Studente di infermieristica e atleta, il ‘collega’ Josef Trebo si racconta così a pochi giorni dall’evento di casa: “Non mi sono allenato perché arrivo da tre settimane di stop forzato. Non ho grandi aspettative per il Triathlon di Caldaro, cercherò di fare del mio meglio nella gara di casa. Per me sarà una buona preparazione in vista delle prossime competizioni di cross triathlon. È la mia seconda esperienza di triathlon olimpico, l’anno scorso ho fatto un buon esordio perché normalmente gareggio nei triathlon sprint, che sono più brevi. Il Triathlon di Caldaro è davvero tosto per chi non lo ha mai fatto, c’è molta salita e consiglierei chi lo vuole affrontare di partecipare prima ad un triathlon sprint. Spero di rientrare anch’io nella top 10 per quanto riguarda la mia categoria”. 

Sale l’adrenalina, sabato nelle acque e sulle rive del Lago di Caldaro i triatleti saranno i veri protagonisti dello sport in mezzo alla natura dei vigneti e dei meleti attorno al lago. Da sottolineare la voglia di ripartire da parte di tutto il comitato organizzatore, a fine gara ritornerà il tradizionale pasta party per integrare le energie spese nell’avvincente Triathlon del Lago di Caldaro.




 ;

La Thuile esalta Luca Braidot e Martina Berta Il friulano e Giada [...] Elisa Balsamo wins Stage 3 in Suisse Mauro Schmid wins the Belgium Tour Tour of Slovenia, la tappa Regina è di Majka