Dopo l'incidente: Lo sfogo di Peter Sagan sul suo profilo ed il ritiro domenica mattina... pubblicato il 30/08/2015
Dalla pagina di tappa >>Link<<

Murcia (Spagna), 29 agosto 2015 - Jasper Stuyven ha vinto allo sprint l'8a tappa della Vuelta di Spagna, da Puebla de Don Fadrique a Murcia, di 182,5 chilometri.
Il belga della Treck Factory Racing ha anticipato sul rettifilo di Murcia, lo spagnolo Peio Bilbao (Caja rural-Saguros) e il francese Kèvin Reza (Fdj).........


........La tappa di oggi è stata sconvolta da una maxi caduta che ha coinvolto fra i tanti quattro corridori in maniera grave, in particolare il belga  Kris Boeckmans, il corridore della Lotto Soudal che è rimasto a terra per molti minuti,  per poi essere trasportato in ospedale. Stessa sorte con altre conseguenze che ne hanno decretato il ritiro, per l'americano Tejay Van Garderen, l'asso francese delle volate Nacer Bouhanni e l'irlandese Daniel Martin.

Nella caduta sono rimasti coinvolti anche Simon Gerrans (Orica GreenEDGE), colpito da trauma faccialei, Frank Schleck (Trek) e Boy van Poppel (Trek) che sono riusciti a ripartire concludendo la tappa. 

Sfortuna anche per Peter Sagan, addirittura urtato e fatto cadere da una motocicletta del cambio ruote, quando stava raggiungendo i battistrata per giocarsi la vittoria. L'alfiere della Tikoff-Saxo, è giunto al traguardo con parecchi minuti di ritardo, cedendo la leadership nella classifica a punti al colombiano Esteban Chaves, il corridore dell'Orica GreenEDGE in maglia rossa.
Il motociclista è stato espulso dalla corsa mentre per Sagan comminata una multa di 300 franchi svizzeri per comportamento offensivo verso il conducente della moto, vietato dal regolamento. Domani si prenderà una decisione in merito all'eventuale ritiro dello slovacco dalla Vuelta, per andare a preparare il mondiale su strada che si disputerà il prossimo 27 settembre a Richmond.


Lo sfogo di Peter Sagan sul suo profilo FB



La seguenza fotografica dell'accaduto immagini ciclismoatondo.es/facebook.com/PeterSagan
Vuelta a españa 2015
PETER SAGAN,, Amici, ho avuto una bella giornata... Poteva essere una buona tappa, ho pensato prima della partenza. Quando è mancato l'obiettivo a circa 10 km dall'arrivo, ero in un gruppo che inseguiva un'altro più piccolo, ho scelto di inseguirli, nessuno degli altri voleva andare e quando gli gli stavo mostrando la mano per incitarli, sono volato per strieda! Una moto. Non so nemmeno com'è andata, ho solo sentito il dolore della ferita  sulla schiena quando so mi sono trovato a terra... La moto non l'ho vista, e' andata via.
Sapevo che qualcuno dell'organizzazione mi ha fatto cadere, qualcuno di i motociclisti, che si occupano per la nostra sicurezza. Mi sono alzato, ho cercato di capire se avevo qualcosa di rotto. Ero in quel momento ero molto arrabbiato, ma sono andato dopo l'arrivo a chiarirmi con il colpevole che ha provocato il mio incidente...
Voglio dire apertamente che non sono per niente entusiasta, perché questi incidenti accadono spesso! I corridori sono in silenzio e questo silenzio passerà... Ad esempio, a San Sebastian è stato fatto cadere Van Avermaet in salita, si stanno utilizzando motociclisti che non sanno guidare il loro mezzo.... Ad una sucessiva corsa gli organizzatori hanno lasciato cartelli stradali, restringimenti sulla strada verso un arrivo allo sprint, circa duecento metri prima del traguardo, dove c'è stata poi una grossa caduta e tutto è passata in silenzio... Non mi piacciono questi incidenti nati dal manacato rispetto per la nostra sicurezza, una moto pesa 200 kg, se oggi mi investiva, cosa potrebbe succedermi? Per fortuna ho solo abrasioni sul corpo,  in particolare la gamba e la mano. Ma potrebbe essere andata anche peggio... Tuttavia, sono qui in albergo, vivo e vegeto!
Dopo il mio incidente, mi sono arrabbiato davvero molto, perchè la moto è scappata via e anche uno calmo come mè ha un limite. E inoltre, un'altra cosa ridicola, ho ricevuto una multa di 200 franchi per cattiva condotta e 100 franchi per cattiva pubblicità al Ciclismo...
Cosa? Beh niente! Sono seduto in camera e mi domando cosa sia successo... In primo luogo, non sono il colpevole della caduta, maciullato, ma che mi ha fatto l'organizzazione? Una multa... È possibile?
So che devo accettare la sanzione, ma vi sembro uno stupido?  Al diavolo, così è la vita e andiamo avanti. ..........segue.......... Cosa devo fare io? Dove sono i miei diritti? Devo fare i bagagli e andarmene a casa? Mi chiedo se qualcosa dopo la mia caduta cambierà, ma probabilmente nulla... La mia opinione è che da oggi già qualcosa nel ciclsmo dovrebbe cambiare per migliorare la sicurezza in corsa!"

Amici, ho avuto proprio una bella giornata!! "

 


 
Peter Sagan dopo l'incidente
 
Peter Sagan si ritira dalla Vuelta a España

    
30 agosto 2015 - Tinkoff-Saxo announces that, unfortunately, the team's co-leader at the Vuelta a España cannot safely continue to race and will instead return home to recover from the injuries he suffered after he was hit by a motorbike at the finale of stage 8 on Saturday afternoon.

Sagan was hit by a reckless auxiliary motorbike in the final kilometers of stage 8 and suffered wounds and burns of first and second degree on the left side of his body, from the hip to the lower leg. In addition, he has a contusion on his left forearm with an intra-muscular hematoma. The team doctor, together with the sport directors at the Vuelta, decided that Sagan cannot safely continue the race with the injuries he suffered. As a result, he will fly back home as soon as possible.

The entire Tinkoff-Saxo team is disappointed and upset that Sagan's participation in the race comes to such an abrupt end. The Vuelta a España is one of the season's most important races and both Sagan and the team had high expectations. At the moment of the incident, Sagan was wearing the green jersey, he had won one stage, was set to target stage 8, while being in serious contention for later stage wins.

Despite this important loss, Tinkoff-Saxo will keep its remaining goals intact and the entire squad will support team leader Rafal Majka in his fight for wins in the mountain stages as well as a top position in the general classification.
 
 



 ;

L'ASTANA PRO TEAM VINCE LA PRIMA EDIZIONE DEL GIRO D'ITALIA VIRTUAL [...] GIRO D’ITALIA VIRTUAL BY ENEL: SABATO SI APRE LA CACCIA ALLA MAGLIA [...] RCS SPORT POSTICIPA LA DATA DEL GIRO D’ITALIA 2020 24a Gran Fondo Via del Sale: Nuova data 11 ottobre 2020 Anche noi [...]