Sei in:  home  »  MTB  »  Nino Schurter Re di Capoliveri Legend XCO
 
Nino Schurter Re di Capoliveri Legend XCO pubblicato il 08/04/2023
Internazionali d'Italia Series

Nino Schurter Re di Capoliveri Legend XCO

 

Il Campione del Mondo torna al successo a Internazionali d'Italia Series lasciandosi alle spalle in un duello da Coppa del Mondo il francese Carod. Terzo posto per l'azzurro Avondetto, Campione del Mondo U23 lo scorso anno, davanti al nuovo leader del circuito Colledani. Svizzera sugli scudi anche nella gara femminile con Nicole Koller. Martina Berta, seconda, resta leader. Gare Junior a Milan e Hahn

Capoliveri (LI), 8 Aprile 2023 - Era questione di tempo. Nino Schurter è tornato alla vittoria a Internazionali d’Italia Series. Un digiuno incredibile per l’uomo dei record della Mountain Bike che perdurava da Milano-La Montagnetta 2016, interrotto quest’oggi, sabato 8 aprile, in quella che considera la sua seconda casa, la Toscana.

 

Nella terza edizione di Capoliveri Legend XCO, seconda prova del più importante circuito italiano di Cross Country Mountain Bike, il dieci volte Campione del Mondo si è lasciato alle spalle, in una contesa degna di un appuntamento di Coppa del Mondo, Titouan Carod, il forte atleta francese che si trova a meraviglia nelle gare italiane. Terzo posto per un altro Campione del Mondo, Simone Avondetto, iridato lo scorso anno tra gli U23 ma immediatamente a proprio agio tra i grandi del Cross Country mondiale.

 

Bandiera rossocrociata sugli scudi anche tra le donne, con l’emergente Nicole Koller che si è lasciata alle spalle la leader del circuito, una sempre combattiva Martina Berta e la più giovane Giada Specia. C’era grande attesa a Capoliveri anche per la gara delle UCI Junior Series andata all’azzurro Diego Milan e per la competizione femminile marchiata a fuoco dalla tedesca Carla Hahn

Koller

L’ISOLA D’ELBA SI INCHINA AL SOVRANO: A CAPOLIVERI VINCE NINO
Nino Schurter (Team SCOTT-SRAM) ha conquistato Capoliveri Legend XCO al termine di una gara spettacolare che lo ha visto battagliare per larga parte con Titouan Carod, prima di piegare la resistenza del francese che lo aveva superato in occasione della sua ultima esibizione italiana, alle finali di Coppa del Mondo 2022 in Val di Sole.
 
La prova uomini Open (partenza alle ore 14:00) è stata baciata dal sole dopo la pioggia e il fango della mattina. Un clima cha ha favorito uno spettacolo a livello di Coppa del Mondo, nella sfida tra Nino Schurter, alla prima uscita europea nel Cross Country, e il Campione di Francia Titouan Carod, i due più attesi della vigilia. Il Campione del Mondo non ha deluso le aspettative, effettuando lo strappo decisivo nella penultima tornata per poi godersi gli applausi del pubblico nell’ultimo passaggio sul circuito del Capoliveri Bike Park. 

 

Prima fase di gara di studio che però ha emesso subito i suoi verdetti. Il vincitore di San Zeno di Montagna, Luca Braidot, si infatti tirato fuori dalla contesa, bloccato dall’influenza che lo ha debilitato nelle ultime settimane, costringendolo poi al ritiro a metà gara.

 

Al terzo giro, il portacolori del Team SCOTT-SRAM e il campione francese del Team BMC hanno deciso di alzare il ritmo, andando via di forza. Dietro di loro ha provato a resistere al forcing dei due fenomeni un trio d’italiani composto da Nadir Colledani (Santa Cruz -FSA), Simone Avondetto (Wilier-Pirelli) e Daniele Braidot (CS Carabinieri Olympia Vittoria). 

 

Il duo composto da Schurter e Carod ha regalato spettacolo nelle successive tornate, fino al penultimo giro del circuito elbano, quando il Campione del Mondo ha sferrato l’attacco decisivo su Carod (+18” sul traguardo). Dietro di loro, Simone Avondetto ha conquistato un prestigioso terzo posto (+1’03”), precedendo il nuovo leader della generale di Internazionali d’Italia Series Nadir Colledani (+1’12”). Al quinto posto si è classificato lo svizzero Luca Schatti (+1’39”), sesto posto a 2’01” per Daniele Braidot. 

Amo l’Isola d’Elba e correre qui, sono felice di aver vinto. È stata una bella battaglia con Titouan, è stato difficile staccarlo perché è un rider estremamente tecnico, ma spero ci siano altre sfide con lui questa stagione. Sono felice di essere tornato ad Internazionali d’Italia Series, e di aver conquistato il successo in una Capoliveri Legend XCO spettacolare, davanti a così tanti tifosi”, ha affermato Nino Schurter. 


“Sono molto felice del risultato, ho fatto un’ottima gara chiudendo alle spalle di due fenomeni come Nino Schurter e Titouan Carod. Questo risultato mi dà molto morale per il prosieguo di stagione”, il commento di Simone Avondetto in merito al suo terzo posto. 

 

Settimo posto e miglior Under 23 al traguardo è stato Andreas Emanuele Vittone (KTM-Protek Elettrosystem) a 2’12”; la maglia di leader del circuito per la categoria Under 23 è rimasta però sulle spalle dello statunitense Bjorn Riley (Trek Future Racing).

 

SVIZZERA SUGLI SCUDI ANCHE TRA LE DONNE: VINCE NICOLE KOLLER
Parla svizzero anche la prova donne di Internazionali d’Italia Series. A conquistare la vittoria della Capoliveri Legend XCO, è stata Nicole Koller con la maglia della nazionale elvetica, sfruttando il lavoro fatto in allenamento negli ultimi giorni proprio sui sentieri dell’Isola d’Elba. 


Fin dai primi giri, infatti, le ragazze del CT Edmund Telser si sono rese subito protagoniste, con Koller, Sina Frei e Linda Indergand a dettare il ritmo insieme alla leader della generale Martina Berta e a Giada Specia. Al terzo giro, la valdostana del del team Santa Cruz-FSA ha aumentato il ritmo portandosi via Nicole Koller, mentre dietro Sina Frei e Giada Specia provavano a tenere il passo. 


Le due hanno proseguito insieme fino all’ultimo giro quando la svizzera ha sferrato l’attacco decisivo nel tratto più duro in salita. A quel punto, è risultato difficile per Martina Berta tenere il ritmo della vincitrice, impostasi sul traguardo con un vantaggio di 24”. 


Ha rimontato fino alla terza posizione del podio, invece, Giada Specia (Wilier-Pirelli) che ha chiuso a 36” dalla vincitrice scavalcando Sina Frei (+51”). Quinto posto per Linda Indegrand (+1’17”). 


“Sono commossa per questa vittoria, era da tanto che non vincevo e succede al termine di una gara impegnativa, in cui è stato difficile piegare la resistenza di Martina Berta ha affermato Nicole Koller -. Ho guadagnato un po’ di gap e ho cercato di mantenerlo fino al traguardo. Penso che nonostante il cambio di condizioni odierno mi abbiamo molto aiutato il training camp all’Elba degli ultimi giorni”. 


“Sono molto contenta di come sia andata, al di là del risultato. È stata una delle gare più belle che ho fatto in questo inizio stagione. Tiratissima fino all’ultimo, con le svizzere che andavano molto forte”, il commento di Martina Berta, che ha conservato la maglia di leader nella generale di Internazionale d’Italia Series. 


Non c’è stata storia invece tra le Juniores dove Carla Hahn (Lexware MTB Team) è stata al comando dall’inizio alla fine. La tedesca ha preso qualche metro di vantaggio già nel primo giro e non ha più mollato la prima posizione. Dietro di lei si è piazzata seconda la svizzera Lara Liehner (+13”) che nel finale ha provato la rimonta. Ha chiuso al terzo posto del podio Elisa Lanfranchi (KTM – Protek Elettrosystem) a +1’27”. 


“Che spettacolo Capoliveri, un circuito pazzesco con vista sul mare di cui mi sono innamorata  ha commentato un’entusiasta Carla Hahn nel finale -. Sono partita subito forte e dopo il primo giro ero davanti. Lì sono andate del mio passo e ho tenuto il gap fino al traguardo". 

Milan
Hahn

COLPO DI DIEGO MILAN NELLE UCI JUNIOR SERIES
Nella gara delle UCI Junior Series, disputata in condizioni di bagnato, Diego Milan ha preceduto il francese Sofian Corniglion e lo svizzero Nicolas Halter.


Un violento acquazzone si è abbattuto infatti sull’Isola d’Elba mezz’ora prima del via, costringendo gli organizzatori del circuito, CM Outdoor Events, e di Capoliveri Legend XCO a rinviare di 50 minuti la partenza. 


Pronti via e a fare l’andatura fin da subito è stato Gabriel Borre, leader di Internazionali tra gli Juniores dopo la vittoria di San Zeno di Montagna e grande favorito della vigilia. Durante il secondo giro, sul valdostano della KTM-Protek Elettrosystem si è abbattuta però la sfortuna, con una foratura che lo ha messo fuori causa. 


Hanno preso quindi il comando Diego Milan e Sofian Corniglion che non hanno lasciato spazio a rimonte da dietro. Nell’ultimo giro, il piemontese ha sferrato l’attacco decisivo che gli ha regalato un prestigioso successo e la maglia di leader di Internazionali d’Italia Series. 


“E’ un’emozione incredibile, non me l’aspettavo – il commento di Diego Milan dopo il traguardo -. Quando mi sono trovato in testa con Corniglion ho pensato che ce la poteva fare, quindi ho provato diverse accelerate lungo il tracciato fino all’ultimo giro in cui ho guadagnato qualche secondo, spingendo fino all’arrivo. Sono felice di questo traguardo e di indossare la maglia di leader, un pensierino alla vittoria finale di Internazionali d’Italia Series adesso comincio a farla, vedremo nelle prossime prove”. 

Capoliveri

LA PROSSIMA TAPPA: L’ESORDIO A INTERNAZIONALI DI ESANATOGLIA
Il terzo appuntamento di Internazionali d’Italia Series è in programma domenica 30 aprile ad Esanatoglia, piccolo borgo incastonato sui Monti Sibillini. Un appuntamento di categoria C1 che rappresenta una novità per il circuito, promettendo di regalare spettacolo ed emozioni. Il tracciato di Santoporo XC con i suoi 4000 metri di lunghezza e 160 metri di dislivello si presenta come un percorso molto movimentato e tecnico, con molti saliscendi ispirati ai più celebri percorsi della Coppa del Mondo. 


GLI HIGHLIGHTS SU FACEBOOK E YOUTUBE
Nella serata di sabato 8 aprile, un’ampia sintesi di Capoliveri Legend XCO sarà trasmessa alle 21.00sui canali ufficiali Facebook e Youtube di Internazionali d’Italia Series.


Nella giornata di domani, domenica 9 aprile, sono invece in programma le competizioni giovanili




 ;

TADEJ POGACAR ha vinto il GIRO D'ITALIA edizione 107 - TIM MERLIER [...] LA MAGLIA ROSA TADEJ POGACAR VINCE LA VENTESIMA TAPPA DEL GIRO [...] ANDREA VENDRAME VINCE LA DICIANNOVESIMA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA [...] TIM MERLIER VINCE LA DICIOTTESIMA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA TADEJ [...]