Estate Tricolore in Trentino: in Valsugana i Campionati Italiani MTB Marathon pubblicato il 14/06/2023
Header Valsugana Wild Ride

Estate Tricolore in Trentino: in Valsugana i Campionati Italiani MTB Marathon

Sabato 29 Luglio 2023 le maglie tricolori della specialità Marathon per le categorie Elite e Master saranno assegnate sui percorsi di Valsugana Wild Ride, fra i comuni di Telve, Telve di Sopra, Torcegno, Carzano e Borgo Valsugana. Ad attendere gli aspiranti al titolo tricolore un percorso Marathon di 70,3 km e 3393 metri di dislivello

Valsugana Wild Ride

Trento, 14 Giugno 2023 - Sarà come sempre un’estate di grande sport in Trentino, con il ciclismo grande protagonista, su strada come nel fuoristrada. In particolare, un filo tricolore legherà diverse aree della Provincia di Trento: da Comano Terme che a fine giugno ospiterà i Campionati Italiani su Strada a Telve, in Valsugana, partenza e arrivo di Valsugana Wild Ride, che assegnerà sabato 29 luglio 2023 Campionati Italiani MTB Marathon per le categorie Elite e Master

Il gruppo organizzatore del GS Lagorai Bike, guidato da Enrico d’Aquilio, torna quindi confrontarsi con un evento tricolore Elite ad undici anni dalla Settimana Tricolore 2012 in Valsugana, che assegnò i titoli italiani su strada di tutte le categorie. Erede della 3T Bike, di cui ha raccolto il testimone proprio nel 2022, Valsugana Wild Ride si vede così già promossa ad appuntamento decisivo della stagione 2023, quando vedrà confrontarsi tutto il meglio del movimento nazionale sulle lunghe distanze ad appena una settimana dal Mondiale di categoria, in programma a Glasgow domenica 6 agosto. 
  
I pretendenti alla maglia tricolore dovranno misurarsi con un percorso, quello di Valsugana Wild Ride, impegnativo e tecnico, immerso nella bellezza del gruppo del Lagorai, con quell’anima selvaggia che caratterizza il contesto e la gara – a partire dal nome. Su indicazione della Commissione Fuoristrada della Federciclismo, il Comitato Organizzatore ha apportato modifiche al percorso di gara, che raggiunge ora i 70,3 km e 3393 metri di dislivello, sempre con partenza e arrivo a Telve.

 

Alla presentazione, condivisa con i Campionati Italiani di ciclismo su strada Comano Terme hanno preso parte, tra gli altri, l'Assessore al Turismo e allo Sport della Provincia Autonoma di Trento Roberto Failoni, il Presidente e il CEO di Trentino Marketing, rispettivamente Gianni Battaiola Maurizio Rossini, il Presidente di APT Garda Dolomiti Silvio Rigatti, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Cordiano Dagnoni, la Presidente di CONI Trento Paola Mora, la Presidente di FCI Trento Giovannina Collanega, il Direttore di APT Valsugana Stefano Ravelli, il Sindaco del Comune di Telve Matteo Degaudenz, il Sindaco del Comune di Bleggio Superiore Flavio Riccadonna, il Direttore delle Terme di Comano Alessandro Bazzanella, oltre ai leader dei comitati organizzatori, il Presidente del GS Lagorai Bike Enrico D’Aquilio, il Presidente del GS Alto Garda Giacomo Santini e il General Manager Maurizio Evangelista per i Campionati Italiani su strada di Comano Terme.

 

IL TRACCIATO DI GARA

I Campioni Italiani in carica, Fabian Rabensteiner Claudia Peretti, dovranno provare a difendere i propri titoli in una prova davvero esigente: il percorso Marathon prende il via da Piazza Maggiore a Telve, e dopo una breve passerella nel cuore del paese si sale verso la provinciale del Passo Manghen attraverso il ciottolato della salita di S.Antonio, con punte del 20%. Da lì in poi si prosegue sulla provinciale 31 fino a Malga Pozza, dove si entra nei boschi che dividono la Val Calamento con l’Altopiano di Musiera

È proprio a Musiera, al km 18, che si dividono i percorsi Classic (37 Km e 1280 metri di dislivello) e Marathon, con quest’ultimo che procede con un single track fra boschi di alta quota e pascoli alberati passando sotto la cima del Monte Ciste. Dopo vari passaggi tecnici in alta quota comincia la prima vera discesa tecnica verso il Ponte del Cogno fra mulattiere e strade forestali prima di una salita di 8 Km fino a Forcella Mendana, il punto più alto del percorso con i suoi 2.100 m s.l.m. fra malghe e ruscelli d’alta quota.  
 
Dal punto più alto del percorso si rientra a Malga Pozza con una discesa tecnica di 9 Km su strada sterrata per poi affrontare i 7 km della picchiata verso Telve, la tecnicissima discesa introdotta per la prima volta proprio nell’ultima edizione. 
 
Qui arriva l’affascinante novità dell'edizione 2023, con un nome che è tutto un programma: Toboga del Messico. Si tratta di un canalone scavato, che ricorda appunto un toboga, di circa 900 metri con pendenze estreme (fino al 33%) e alto tasso di tecnicità, che potrebbe davvero diventare un passaggio decisivo per chi sarà in lotta per la maglia tricolore.

Le difficoltà non sono ancora concluse: l’ultima salita di Monte S. Pietro, su strada forestale e punte di pendenza al 13%, e la tecnica discesa degli Auseri – Casa dell’Ammiraglio, in single track, offriranno le ultime chance per fare la differenza prima del traguardo di Telve. 

 

Valsugana Wild Ride

LA NAZIONALE ITALIANA IN RITIRO IN VALSUGANA
 
Chi sogna il Tricolore non potrà lasciare nulla al caso: anche per questo, gli atleti della Nazionale Italiana di Marathon, selezionati dal CT Mirko Celestino, saranno in Valsugana dall’11 al 14 Luglio per un intenso training camp proprio sui percorsi di Valsugana Wild Ride.

I più forti specialisti del panorama nazionale al maschile e al femminile, a cominciare dai Campioni Italiani in carica Fabian Rabensteiner e Claudia Peretti, cercheranno di mettere a fuoco i punti cruciali per puntare al bersaglio grosso il 29 Luglio, ma non solo: il training camp sarà un momento di avvicinamento fondamentale anche per i Campionati del Mondo di Glasgow.

Il ritiro degli Azzurri non sarà l’unico momento di avvicinamento verso la sfida per i titoli Italiani: diverse iniziative speciali prenderanno vita nelle giornate precedenti l’evento nei cinque comuni coinvolti dall’evento – TelveTelve di SopraTorcegnoCarzano e Borgo Valsugana – rivolte ad ogni categorie di sportivi e di biker, dai più giovani ai più esperti. Da non dimenticare, inoltre, la cicloturistica in e-MTB in programma Domenica 30 Luglio, con le guide del GS Lagorai Bike a fungere da accompagnatori d’eccezione. 

I PARTNER DELL’EVENTO

Il progetto di Valsugana Wild Ride è sostenuto da importanti partner, molti dei quali espressione proprio del territorio della Valsugana. Dal settore dell’abbigliamento tecnico arriva l’azienda italiana GSG, legatasi al progetto del GS Lagorai Bike per tre anni. Rifugio Crucolo e Melalagorai sono espressione delle eccellenze territoriali, così come Acqua Levico e Sant’Orsola. Supportano l’evento anche InternormMasoEnergiaEcooperaZotta Forest –che firma anche la giacca tecnica contenuta nel pacco gara dell’evento – e un prestigioso partner internazionale come Loacker

 

CIRCUITI E ISCRIZIONI

 

Quest’anno Valsugana Wild Ride è inclusa, come da tradizione, nel Circuito Trentino MTB, ma anche in Rampitek e nel neonato Circuito Triveneto MTB.

 

Le iscrizioni per l’edizione 2023 di Valsugana Wild Ride sono aperte sul portale Winning Time (www.winningtime.it).

 

Per ulteriori informazioni: www.valsuganawildride.it

 

Valsugana Wild Ride

HANNO DETTO 

 

Roberto Failoni, Assessore allo sport e al Turismo della Provincia Autonoma di Trento: “Il segreto più grande del Trentino per portare sul territorio eventi di questa portata è quello di dare risposte dirette e immediate, oltre a un’ottima organizzazione. Il ciclismo è una vetrina unica a livello nazionale e all’estero, su cui noi puntiamo a 360°. Sono convinto che i Campionati Italiani su Strada offriranno quattro giorni bellissimi, ma anche molto impegnativi: cruciale sarà l’attenzione alla sicurezza, tema che per noi è fondamentale. Dall’altra parte, visti anche i numeri di tesserati per il fuoristrada, con il Campionato Italiano Marathon MTB potremo mostrare un territorio straordinario, anche se magari meno conosciuto, come la Valsugana.”

 

Cordiano Dagnoni, Presidente Federazione Ciclistica Italiana:  Per la Federazione il Trentino è una garanzia: qui abbiamo il supporto di persone competenti, appassionate, disponibili e soprattutto di un territorio che, a seconda della disciplina, offre sempre la location più appropriata. È stato quindi facile assegnare al Trentino l'evento dal maggior riscontro mediatico fra i Campionati Italiani, quelli su strada. Al tempo stesso, il Marathon incontra una disciplina molto importante nella nostra Federazione, con il 56% dei tesserati legati oggi al mondo  fuoristrada.

 

Gianni Battaiola, Presidente di Trentino Marketing: “ È un piacere ospitare eventi che raccontino il nostro territorio, scelto dai grandi campioni non solo per le manifestazioni sportive ma anche per le loro vacanze. Con questi eventi mettiamo in moto il ‘sistema trentino’, fatto di volontariato e associazioni, che porta grandi risultati riconosciuti da tutti.

 

Maurizio Rossini, Amministratore Delegato Trentino Marketing: “ I trentini hanno una grande passione per lo sport, e il ciclismo è quello che permette di promuovere il territorio e darvi risalto come nessun altro. Per questo motivo abbiamo coinvolto territori bellissimi ma magari meno conosciuti come Comano o la Valsugana per ospitare eventi importanti come i Campionati Italiani di Ciclismo su Strada e MTB Marathon: il ciclismo si configura così come driver fondamentale per mostrare le bellezze del territorio.

 

Paola Mora, Presidente CONI Trentino: “ Quest’anno credo non ci sia un fine settimana durante il quale non sia presente un evento di ciclismo qui in Trentino. Questa è un’ulteriore conferma di come il territorio sposi perfettamente la filosofia delle due ruote, non solo nell’ottica di portare turismo per gli eventi ma anche per scoprire le bellissime ciclabili e i sentieri del territorio.

 

Giovannina Collanega, Presidente Federazione Ciclistica Italiana Trentino: “ In Trentino la prossima settimana avremo veramente il ciclismo a 360° con la presenza di tutte le categorie, oltre ad avere durante gli stessi giorni anche la ‘Tre giorni delle Giudicarie’. Era da molto tempo che non avevamo così tanti eventi importanti nello stesso periodo: la sicurezza sarà sicuramente al primo posto, grazie anche alle società ben solide che organizzano questi eventi.

 

Enrico D’Aquilio, Presidente GS Lagorai Bike: “ Per il quindicesimo anno di attività organizzativa del GS Lagorai Bike, abbiamo voluto farci un regalo richiedendo il Campionato Italiano Marathon MTB, e ringraziamo la Federazione per aver creduto in noi. Il nostro territorio non è fra i più noti del Trentino, ma ha grandi ricchezze e bellezze e merita di essere valorizzato. Il movimento fuoristrada sta facendo grandi numeri, e anche per il nostro campionato i trend sono molto promettenti."

 

Stefano Ravelli, Direttore Apt Valsugana : “Questo evento offre un’ulteriore opportunità per parlare del territorio: per questo dobbiamo ringraziare la Provincia e Trentino Marketing, ma soprattutto chi, come GS Lagorai Bike, ha sempre creduto in un territorio che delle due ruote fa il suo punto di riferimento. Siamo intenzionati a lanciare anche noi un itinerario che possa essere poi fruibile per tutto l’anno dopo l’evento: vogliamo realizzare percorsi di single track che vadano dai 1600 e i 1800 metri di altissimo livello.”

 

Matteo Degaudenz, Sindaco del Comune di Telve : “Il nostro territorio è poco conosciuto e vogliamo promuoverlo: si presta molto a un turismo ricercato e sostenibile. Dei risultati sono già stati raggiunti con il GS Lagorai Bike: il Campionato rappresenta un punto di arrivo, ma anche di partenza. In particolare, già l'anno scorso ci hanno dato grande soddisfazione gli eventi collaterali, che ripeteremo anche quest'anno e intendiamo consolidare in futuro."

Valsugana Wild Ride

Foto: 1) Si è svolta oggi, mercoledì 14 giugno, a Trento la presentazione di Valsugana Wild Ride. Hanno partecipato, da sinistra:  il Direttore di Apt Valsugana Stefano Ravelli, l'Assessore allo sport e al Turismo della Provincia Autonoma di Trento Roberto Failoni, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Cordiano Dagnoni e il Presidente del GS Lagorai Bike Enrico D’Aquilio (Photo Credits: Dennis Pasini/Vitesse); 2) Valsugana Wild Ride assegnerà sabato 29 luglio 2023 i Campionati Italiani MTB Marathon per le categorie Elite e Master (Photo Credits: Daniele Mosna); 3) Da sinistra: il Presidente del GS Alto Garda Giacomo Santini, il Presidente del GS Lagorai Bike Enrico D’Aquilio, il Sindaco del Comune di Telve Matteo Degaudenz, il Presidente della Federazione Ciclistica Italiana Cordiano Dagnoni, la Presidente di CONI Trento Paola Mora, l'Assessore allo Sport e al Turismo della Provincia Autonoma di Trento Roberto Failoni, il Presidente di APT Garda Dolomiti Silvio Rigatti, la Presidente del Comitato Trentino della Federazione Ciclistica Italiana Giovannina Collanega, il Sindaco del Comune di Bleggio Superiore Flavio Riccadonna, il CEO di Trentino Marketing Maurizio Rossini e il Direttore di Apt Valsugana Stefano Ravelli (Photo Credits: Dennis Pasini/Vitesse); 4) Il percorso di Valsugana Wild Ride raggiunge ora i 70,3 km e 3393 metri di dislivello, con partenza e arrivo a Telve (Photo Credits: Daniele Mosna). 




 ;

La Veneto Classic parla veneto: vince Davide Formolo! Alexey Lutsenko wins Tour of Turkey GIRO D'ITALIA 2024, PRESENTATO IL PERCORSO OLTRE 2200 AMATORI ALLA CONQUISTA DELLA GRAN FONDO IL LOMBARDIA