Chiara Consonni vince il Grand Prix International d'Isbergues pubblicato il 18/09/2022
page1image45925808

18 settembre 2022

Chiara Consonni vince il Grand Prix International d'Isbergues

Dopo le sfortune e l’infortunio che le hanno impedito di prendere parte al Tour de France Femmes e alle ultime gare della stagione, Chiara Consonni torna a gioire al Grand Prix International d'Isbergues, regalandosi il quinto successo stagionale.

Un risultato che va oltre il valore sportivo della gara, perché l’appuntamento francese rappresentava una delle ultime gare su strada della stagione per Chiara, che ora punterà ai mondiali su pista, in programma dal 12 al 16 ottobre sul velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines (Francia).

«Sì, vale tanto, sia in vista dell’appuntamento iridato sia per lasciarsi alle spalle un momento poco fortunato», conferma Chiara Consonni. «Sono uscita dalla Vuelta con una buona condizione, ma con l’amaro in bocca perché a Madrid sognavo un altro risultato. Sono partita per il Grand Prix International d'Isbergues molto motivata e, anche grazie all’aiuto delle compagne, sono riuscita a vincere una gara che avevo già sfiorato nel 2020».

Ed è stato proprio il secondo posto del 2020 ad aver suggerito la strategia di gara nel finale.

«L’ultimo rettilineo è ingannevole e arriva al termine di un finale molto veloce», conferma la 23enne. «Ai 500 metri ero un po’ indietro, ma con l’aiuto di Eleonora Gasparrini, Ilaria Sanguineti, Lizzie Stannard e Margaux Vigié (tutte arrivate nel gruppo di testa) sono riuscita a rimontare e tagliare per prima il traguardo».

Oltre al 14° successo stagionale della squadra Elite, la domenica ha regalato anche la prima vittoria nella categoria Donne Junior a Marta Pavesi, che si è imposta nel Trofeo Inalpi di Racconigi. Terza la compagna di squadra Serena Brillante Romeo.

page1image45843680

TEAM VALCAR S.S.D. a R.L.        www.valcar-travelandservice.com




 ;

TIRRENO-ADRIATICO: RITORNA L'ARRIVO IN SALITA I ciclisti italiani piangono Davide Rebellin Philippe Gilbert conquista Monaco Giro Italia Ciclocross, tutte rosa le montagne di Ovindoli