LAMPRE-MERIDA 18a tappa VUELTA DI SPAGNA: ancora in fuga grazie a Cattaneo pubblicato il 08/09/2016
      
Team LAMPRE-MERIDA

LAMPRE-MERIDA ancora in fuga grazie a Cattaneo

LAMPRE-MERIDA once again in a breakaway thanks to Cattaneo

8 settembre 2016 

Una delle rare occasioni per i velocisti si è presentata nella 18^tappa della Vuelta a Espana, la Requena-Gandia di 200,6 km.

Priva di uno sprinter di ruolo, la LAMPRE-MERIDA ha trovato comunque modo di mettersi in mostra e lo ha fatto nella maniera che ha caratterizzato tutta la Vuelta della formazione blu-fucsia-verde: attaccando.

Nella galleria di combattivi della LAMPRE-MERIDA della corsa spagnola, è toccato oggi a Mattia Cattaneo (foto Bettini) tornare in avanscoperta, dopo che aveva già centrato le fughe principali dell'8^ e della 14^tappa.
Il corridore bergamasco è fuoriuscito dal gruppo dopo 8 km di gara, in compagni di Beppu, Jauregui, Rolland e Vervaeke, toccando un vantaggio massimo di 6'50" quando al traguardo mancavano 86 km.

Il lavoro della Etixx-Quick Step in testa al gruppo ha ridotto notevolmente il divario, sceso bruscamente sotto i 2': Cattaneo si è rialzato a 25 km dall'arrivo, gli altri fuggitivi hanno proseguito l'azione per altri 15 km, lasciando poi spazio alle squadre dei velocisti e alla volata a ranghi compatti, nella quale la LAMPRE-MERIDA ha piazzato il giapponese Arashiro in 20^posizione (vittoria di Magnus Cort Nielsen).

Quintana affronterà la cronometro della 19^tappa indossando la maglia rossa.

ORDINE D'ARRIVO
1- Nielsen 4h51'31"
2- Arndt s.t.
3- Drucker s.t.
4- Bennati s.t.
5- Van Genechten s.t.
20- Arashiro s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Quintana 74h30'03"
2- Froome 3'37"
3- Chaves 3'57"
4- Contador 4'02"
5- Yates 6'03"



The 18th stage of the Vuelta a Espana (Requena-Gandia, 200,6 km) offered to the sprinters one of the sporadic chances for them in the Spanish race.

Without having a pure spinter, LAMPRE-MERIDA succeeded anyway in showing the blue-fuchsia-green colors and they did it in the same way they had done during the whole Spanish race, that is attacking.

It was once again Cattaneo's turn to join the main breakaway of the race (photo Bettini): the Italian rider, who had alredy attacked in the 4th and in the 14th stage, escaped from the peloton with four athletes (Beppu, Jauregui, Rolland and Vervaeke) after 8 km in the race, reaching a top advantage of 6'50" at 86 km to the arrival.

When Etixx-Quick Step led the peloton, the gap decreased and the breakaway was neutralized at 10 km to the arrival, however Cattaneo had given up 15 km before.

In the final massive sprint, Arashiro crossed as 20th the finish line, the victory was obtained by Magnus Cort Nielsen.

Quintana will face the time trial of the 19th stage as leader of the race.

RACE RESULTS
1- Nielsen 4h51'31"
2- Arndt s.t.
3- Drucker s.t.
4- Bennati s.t.
5- Van Genechten s.t.
20- Arashiro s.t.

GENERAL CLASSIFICATION
1- Quintana 74h30'03"
2- Froome 3'37"
3- Chaves 3'57"
4- Contador 4'02"
5- Yates 6'03" 

sito internet: www.teamlampremerida.com




 ;

Jonas Vingegaard wins Stage 5, the Impossible Is Possible Stage, of [...] 104° GIRO D’ITALIA: DA DANTE ALL'UNITÀ D’ITALIA; DAL RICORDO DI [...] Sam Bennett wins Stage 4, the Hope Probe Stage, of the UAE Tour Tadej [...] Tadej Pogačar dominates again on Jebel Hafeet