Scomigo: volo solitario di Matteo Zurlo! pubblicato il 02/10/2022

Scomigo: volo solitario di Matteo Zurlo! 


Castelfranco Veneto (Tv), 2 ottobre 2022 - Dopo tanta sfortuna serviva una domenica come questa. Una di quelle in cui tutta la Zalf Euromobil Désirée Fior ha interpretato al meglio l'impegnativo tracciato di Scomigo (Tv) e ha scritto un'altra emozionante pagina grazie alla lunga fuga solitaria di Matteo Zurlo.

Il vicentino, in avascoperta sin dal primo dei 13 giri in programma sul circuito collinare trevigiano, ha allungato da solo quando al traguardo mancavano ancora più di 80 chilometri. Il suo vantaggio è lievitato sino a raggiungere i 2'30" sul resto del gruppo e, grazie anche al gran gioco di squadra di tutti i suoi compagni che hanno imbrigliato la reazione degli inseguitori, è riuscito a presentarsi tutto solo sulla rampa che conduce al traguardo andando così a cogliere il suo secondo successo stagionale, il 29esimo per la Zalf Euromobil Désirée Fior. A completare la festa bianco-rosso-verde sono arrivati anche il terzo posto di Federico Guzzo, il quinto di Edoardo Faresin, il settimo di Verza, l'ottavo di Guerra e il nono di Raccani.


"Sono felicissimo per questo successo. E' stata un'azione programmata insieme alla squadra anche se sapevo che non sarebbe stato facile portarla a termine perchè questo percorso è davvero esigente. Vincere a Scomigo è bellissimo e farlo con questa squadra così unita e compatta rende tutto ancora più emozionante. La voglio dedicare proprio ai miei compagni, ai miei tecnici, ai fratelli Lucchetta e a Egidio Fior che mi hanno sempre dato fiducia e supportato anche nei momenti difficili" ha commentato dopo il traguardo un sorridente Matteo Zurlo.

Martedì la Zalf Euromobil Désirée Fior tornerà in gruppo a San Daniele del Friuli (Ud) e Calvatone (Cr).


In allegato: foto della vittoria di Zurlo (CLICCA QUI)
Photo Credits: Photors.it


 ;

TIRRENO-ADRIATICO: RITORNA L'ARRIVO IN SALITA I ciclisti italiani piangono Davide Rebellin Philippe Gilbert conquista Monaco Giro Italia Ciclocross, tutte rosa le montagne di Ovindoli