IL PRIMO RITIRO IN SPAGNA APRE LA STAGIONE 2022 DEI 13 ATLETI DI #INEMILIAROMAGNA CYCLING TEAM pubblicato il 26/12/2021
 

IL PRIMO RITIRO IN SPAGNA APRE LA STAGIONE 2022
DEI 13 ATLETI DI #INEMILIAROMAGNA CYCLING TEAM

 

ì

 

I ragazzi di #inEmiliaRomagna Cycling Team sono rientrati da poco in Emilia-Romagna dopo dieci giorni di ritiro all'Albir Playa Hotel & Spa di Calpe, in Spagna, da dove ha preso il via la preparazione invernale in vista della stagione 2022 ormai alle porte.
I giovani emiliano-romagnoli hanno avuto la possibilità di incontrare sul proprio percorso di allenamento anche i grandi protagonisti del ciclismo World Tour, da Sonny Colbrelli con il team Bahrain Victorious al campione del mondo Julian Alaphilippe
La trasferta è stata anche l'occasione per far conoscere, in un territorio particolarmente attento alle due ruote, un progetto di sport e marketing territoriale che ha pochi eguali nel mondo. 
Ma, soprattutto, in questi dieci giorni si sono mosse le prime pedalate insieme per il gruppo di 13 giovani emiliano-romagnoli che vestiranno nel 2022 la maglia della formazione promossa a partire dal 2019 da Apt Servizi Emilia Romagna e Consorzio Terrabici.
La nuova rosa del team, che vede Gian Luca Giardini come project manager e Michele Coppolillo come direttore tecnico, è composta infatti da 9 confermati, cioè Emanuele Ansaloni, Davide Dapporto, Marco De Angeli, Nicolò Marabini, Matteo Montefiori, Davide Pinardi, Paolo Riva, Riccardo Sofia Marco Tonti, a cui si aggiungono 4 giovani nuovi ingressiLuca Collinelli, Stefano Masoni, Alessandro Messieri Francesco Sarasini.
Insieme a loro si sono alternati membri importanti dello staff come il direttore tecnico Michele Coppolillo, il direttore sportivo Mauro Calzoni, l'accompagnatore Stefano Poli, la responsabile segreteria e logistica Roberta Malmusi, il meccanico Luigi Veneziano e il massaggiatore Luca Gabbriellini

«Questo progetto è nato per dare l'opportunità ai giovani del nostro territorio di crescere in un ambiente competente e sereno, vicino a casa - spiega il presidente del team, Gianni Carapia -, per provare a emergere e realizzare la propria ambizione di sportivi. I risultati dopo tre anni dicono che lo staff e i ragazzi hanno lavorato bene, insieme ai nostri sponsor e partner, tanto da aver già visto Tarozzi passare al professionismo e altri ragazzi dimostrare di saper vincere e piazzarsi. Con questi 13 giovani della nostra Regione, che formano già un bel gruppo, proseguiamo nella mission di aiutare i giovani e di promuovere il territorio regionale e le sue eccellenze».

«Con il ritiro in Spagna - aggiunge il direttore tecnico Michele Coppolillo - abbiamo messo le fondamenta per i lavori specifici che andremo a fare nel 2022. I ragazzi hanno percorso un migliaio di chilometri in dieci giorni, il morale è molto buono e tutti sono entusiasti per l'esperienza che hanno vissuto. Sarà molto difficile ripetere l'ottima stagione 2021, ne siamo consapevoli, ma in questi anni abbiamo lavorato bene e oggi abbiamo un gruppo di persone, sia staff che atleti, solido e determinato, che vive la propria permanenza in squadra come una famiglia e che ha le idee molto chiare sul contributo che può dare al gruppo e su ciò che può realizzare a livello individuale. Ci sono i presupposti per fare bene».

#inEmiliaRomagna Cycling Team è un progetto in crescita e si lascia alle spalle una stagione 2021 che è stata, complessivamente, la migliore delle tre fino ad ora vissute.
Il bilancio conclusivo parla di ben 6 vittorie, 16 podi, 50 piazzamenti nei primi dieci. Cosa più importante: risultati ottenuti con 11 atleti diversi (su 13 in rosa), a conferma di un percorso di crescita che è condiviso da tutto il gruppo e che sta vedendo i giovani emiliano-romagnoli mettersi in evidenza in tutta Italia.
Senza dimenticare il loro ruolo di ambassador del proprio territorio, che rappresentano in ogni loro trasferta, portando chi entra in contatto con loro a conoscenza di quel territorio che crede così tanto nello sport, nella mobilità sostenibile e nei giovani da aver loro dedicato un progetto che è al tempo stesso di sport e di marketing territoriale.

Tra i risultati stagionali, oltre alle sei vittorie e a un giorno in maglia Rosa al Giro d'Italia Under 23, spiccano il passaggio al professionismo di Manuele Tarozzi con la Bardiani-CSF-Faizanè per il 2022, e le tre convocazioni in nazionale di Davide Dapporto, classe 2001 di Cassanigo, che nel 2022 sarà al terzo anno nella categoria U23 e sarà tra i più attesi del team, dopo una stagione che lo ha visto vincere due volte ed entrare ben undici volte in top ten. Nel 2021 è già andato a segno anche Emanuele Ansaloni, classe 2000, anche lui confermato per il 2022.

Per seguire l’attività del team #InEmiliaRomagna Cycling Team sui social network e rimanere aggiornati sulle novità, cercare @inemiliaromagnacyclingteam su Facebook e instagram.

 




 ;

Inizio da sogno per McNulty, vittorioso a Mallorca Val di Sole, la scommessa è vinta: Van Aert signore della neve GIRO D’ITALIA 2022: GRAN FINALE A VERONA. ECCO IL PERCORSO COMPLETO PETER SAGAN HA VINTO IL GIRO D’ITALIA CRITERIUM