Adrian Vargas conquista la prima perla del 2020! pubblicato il 18/01/2020
 
 
Comunicato Stampa - Work Service Cycling


  
 
 

Adrian Vargas conquista la prima perla del 2020!

Il 21enne colombiano ha conquistato nella notte italiana il Campionato Dipartimentale a cronometro riservato agli Under 23 qualificandosi per i Campionati Nazionali

Il 2020 si è aperto sotto i migliori auspici per la formazione Uci Continental della Work Service Dynatek Vega: a regalare le prime grandi soddisfazioni al presidente Demetrio Iommi e al patron Massimo Levorato è stato, infatti, il 22enne colombiano Adrian Vargas che dopo aver chiuso in terza piazza il Circuito Jenesano riservato agli Under 23 disputato nel dipartimento di Boyaca lo scorso 6 gennaio, si è aggiudicato quest'oggi a Paipa (Colombia) la cronometro valida per il Campionato Dipartimentale Under 23 di Boyaca .

Vargas ha fatto segnare un tempo decisamente ragguardevole rifilando ben 20" a Juan Diego Alba, il connazionale che veste i colori della Movistar; risultati che fanno ben sperare in vista dei Campionati Nazionali Colombiani che vedranno impegnato Adrian Vargas giovedì 30 gennaio nella prova contro il tempo e sabato 1 febbraio nella prova in linea riservate agli Under 23. Quest'oggi Vargas affronterà anche la prova in linea del Campionato Dipartimentale che si disputerà sulla distanza dei 170 km.

"Tra i tanti atleti che avevamo avuto occasione di monitorare abbiamo scelto Adrian perchè è un ragazzo maturo, con degli ottimi valori e ormai pronto per spiccare il volo verso il professionismo. Ci siamo sentiti molto spesso in questi mesi per impostare e proseguire insieme la preparazione invernale: è un atleta che si impegna molto e questi primi risultati ottenuti in patria non fanno che confermarne il valore" ha sottilineato il ds Biagio Conte"Dopo i campionati nazionali il suo programma prevede un periodo di riposo attivo prima di affrontare il viaggio che lo porterà qui in Italia per affrontare le gare del calendario europeo. Che dire, si tratta di un buon inizio, ma bisogna restare con i piedi per terra e continuare il nostro lavoro con umiltà e impegno perchè la strada non regala niente".

 




 ;

IVAN CORTINA DISPLAYS SPRINTING PROWESS ON STAGE 3 OF PARIS-NICE NIZZOLO CHARGES TO VICTORY IN STAGE 2 OF PARIS-NICE Fabio Jakobsen wins Grote Prijs Jean-Pierre Monseré Asgreen takes epic Kuurne-Brussels-Kuurne win