Lampre Merida Tour stelle Report: E’ stata battaglia nella 2a tappa, Rui ha lottato con onore pubblicato il 05/07/2015
Team LAMPRE-MERIDA

E’ stata battaglia, Rui ha lottato con onore

It was a battle, Rui proudly fought

5 luglio 2015 

Come da previsioni, le condizioni meteorologiche della 2^tappa del Tour de France, la Utrecht-Zéland di 166 km, sono state a doppia faccia: lo stesso sole che ha illuminato la cronometro inaugurale ha accompagnato i corridori per il primo tratto della tappa, lasciando spazio al forte vento e alla pioggia poi in avvicinamento del rifornimento a Rotterdam.

L'instabilità atmosferica ha causato numerosi frazionamenti nel gruppo e alcune cadute: una di queste ha rallentato Pozzato e Cimolai (entrambi comunque non terminati a terra), due pedine importanti nel supporto a Rui Costa (foto Bettini, il portoghese con Pozzato), il quale è riuscito comunque a rimanere sempre nel gruppo di testa fino a 40 km dal traguardo.
Il portoghese ha avuto buone gambe ed ha corso nelle prime posizioni del gruppo ma, in una frazione concitata di gara, con una caduta di Bouhanni a rendere la situazione ancora più frenetica, non è riuscito ad accodarsi a un treno di 25 corridori lanciatisi all'attacco sul lato opposto della strada rispetto a quello dove il campione del Portogallo stava pedalando con un altro drappello di atleti.
Il frazionamento non è più stato risanato e il capitano della LAMPRE-MERIDA, raggiunto poi da un grosso gruppo di corridori (tra i quali i blu-fucsia-verdi Pozzato, Oliveira e Bono), ha tagliato il traguardo in 31^posizione a 1'28" dal vincitore Greipel.
Nel gruppo di Rui Costa pedalavano praticamente tutti li atleti maggiormente quotati per la classifica generale, tranne Froome, Contador e Uran, arrivati al traguardo con la testa della corsa.
E' rimasto purtroppo attardato Valls (134^ a 5'04"), anch'egli rallentato dai frazionamenti causati dalle cadute.

Maglia gialla a Cancellara, 3° sulla linea d'arrivo; Rui Costa è ora 52° a 2'39".

Lucida l'analisi del ds Mauduit: "Come da previsioni, la tappa è stata resa complicata dal vento. Eravamo pronti per affrontare le difficoltà e la squadra si è mossa bene, i corridori hanno lavorato con una buona unione, cercandosi sempre in gruppo per stare vicini. Purtroppo i momenti frenetici sono stati molti e alcune cadute hanno rallentato i nostri corridori, nonostante questo Rui Costa era nel gruppo di testa. 
Il risultato finale premia Froome, Contador e Uran, peccato aver perso l'occasione per stare con loro: sarebbe stato un gran bel colpo, ma le condizioni per farlo erano difficili".

ORDINE D'ARRIVO
1- Greipel 3h29'03"
2- Sagan s.t.
3- Cancellara s.t.
4- Cavendish s.t.
5- Oss s.t.
29- Pozzato 1'28"
31- Rui Costa s.t., 75- Oliveira s.t., 85- Bono s.t., 134- Valls 5'04", 136- Durasek s.t., 141- Plaza s.t., 156- Cimolai s.t., 183- Serpa s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1- Cancellara 3h44'01"
2- Martin 3"
3- Dumoulin 6"
4- Sagan 33"
5- Thomas 35"
52- Rui Costa 2'39"



The 2nd stage of the Tour de France, 166 km from Utrecht to Zéland, was heavily influenced by the weather conditions which had a double face: the sun was shining at the start, while in the approach of the feed zone in Rotterdam the wind and the rain began to rule.

This change of the conditions caused that the peloton shattered, also because some crashes.
LAMPRE-MERIDA's riders succeded in pedaling united, but two of the most important helper of Rui Costa, namely Pozzato and Cimolai, were involved in some crashes (without consequences) which slowed them.
Despite these troubles, Rui Costa (photo Bettini, with Pozzato) managed to be in the head of the race until 40 km to go, when in a frantic moment 25 riders attacked on the opposite side of the road of where the Portuguese champion and other cyclists were pedaling.
This was the winning attack who allowed Greipel to obtain the success in a restricted sprint.
The group of Rui Costa was later joined by another larger group with the blue-fuchsia-green Pozzato, Oliveira and Bono and all the top contenders for the overall classification except for Contador, Froom and Uranm, who were in the head group.
Rui Costa crossed the finish line in 31st position at 1'28" to Greipel.
Very unlucky day for Valls, who had to stop several times because of some crashes that occurred just ahead him: he completed the stage in 134th position at 5'04" to the winner.

Cancellara, thanks to the 3rd place in the stage, is the new jellow jersey, while Rui Costa is 52nd at 2'39".

This is the comment by the sport director Mauduit: "As we expected, the race was full of difficult moments, because of the wind and the rain. We were aware of these possible problems and we were ready to face them, so our riders succeded in pedaling as an unite group. Unfortunately, some crashes broke this feeling, however Rui Costa managed to be in the front group until 40 km to go.
The result of the stage is favourable for Froome, Contador and Uran, it would have been great if we could have taken this opportunity".

STAGE RESULTS
1- Greipel 3h29'03"
2- Sagan s.t.
3- Cancellara s.t.
4- Cavendish s.t.
5- Oss s.t.
29- Pozzato 1'28"
31- Rui Costa s.t., 75- Oliveira s.t., 85- Bono s.t., 134- Valls 5'04", 136- Durasek s.t., 141- Plaza s.t., 156- Cimolai s.t., 183- Serpa s.t.

OVERALL CLASSIFICATION
1- Cancellara 3h44'01"
2- Martin 3"
3- Dumoulin 6"
4- Sagan 33"
5- Thomas 35"
52- Rui Costa 2'39"

sito internet: www.teamlampremerida.com




 ;

L'ASTANA PRO TEAM VINCE LA PRIMA EDIZIONE DEL GIRO D'ITALIA VIRTUAL [...] GIRO D’ITALIA VIRTUAL BY ENEL: SABATO SI APRE LA CACCIA ALLA MAGLIA [...] RCS SPORT POSTICIPA LA DATA DEL GIRO D’ITALIA 2020 24a Gran Fondo Via del Sale: Nuova data 11 ottobre 2020 Anche noi [...]