Durasek in fuga, Cimolai ancora da top 10 nella 7a tappa del Tour de France pubblicato il 11/07/2015
Team LAMPRE-MERIDA

Durasek in fuga, Cimolai ancora da top 10

Durasek in the main breakaway, Cimolai in the top 10

10 luglio 2015 

I colori blu-fucsia-verdi ad animare gran parte dei 190,5 km che hanno portato il Tour de France da Livarot a Fougères, grazie alla generosità di Kristijan Durasek e alla tenacia di Davide Cimolai.

E' stato il corridore croato, quest'anno vincitore del Giro di Turchia e della 2^tappa del Giro di Svizzera, l'alfiere dalla LAMPRE-MERIDA in grado di unirsi alla fuga buona di giornata, nata pochi chilometri dopo la partenza.
Assieme a Durasek hanno pedalato in avanscoperta quattro corridori (foto Bettini), ovvero Teklehaimanot, Maté, Delaplace e Feillu, con un vantaggio massimo di 3'50" sul gruppo condotto dalla Lotto-Soudal, squadra interessata a un arrivo in volata a ranghi compatti favorevole a Greipel.
Con il vento favorevole, il gruppo ha tenuto i fuggitivi a una distanza di sicurezza, chiudendo il divario negli ultimi 15 km di corsa.

Per la LAMPRE-MERIDA sono entrati in azione Pozzato e Cimolai, con il vicentino (esattamente undici anni or sono, il 10 luglio 2004, vinse a Saint Brieuc la sua prima tappa al Tour de France) a pilotare il velocista blu-fucsia-verde verso lo sprint.
In vista dell'ultimo chilometro Cimolai si è accodato agli uomini veloci maggiormente quotati, perdendo però qualche posizione in una curva veloce e trovandosi a dover recuperare terreno nel rettilineo in leggera ascesa verso il traguardo: 9° posto per il corridore della LAMPRE-MERIDA, con vittoria a Cavendish su Greipel.

"L'approccio allo sprint è stato condotto ad altissimo ritmo, le ultime curve sono state affrontate a una velocità molto sostenuta e mi sono trovato a dover frenare per rimanere in strada - ha spiegato Cimolai - In quel momento, ho perso metri preziosi, che mi sono costati un tentativo di rimonta molto difficile. Sono entrato per il terzo giorno consecutivo nelle prime dieci posizioni, un segnale comunque di buona costanza. Ora proverò a sfruttare le altre opportunità che si presenteranno per cercare di migliorare.
Complimenti a Durasek per aver centrato la fuga di giornata: trovarsi in avanscoperta al Tour de France è sempre motivo di orgoglio per un corridore e per la squadra".

In classifica generale, Froome è in maglia gialla, stante la defezione di Tony Martin. Rui Costa è 24° a 3'58" dal britannico.
L'8^tappa proporrà l'arrivo sul Mur de Bretagne.

ORDINE D'ARRIVO
1- Cavendish 4h27'25"
2- Greipel s.t.
3- Sagan s.t.
4- Degenkolb s.t.
5- Kristoff s.t.
9- Cimolai s.t.
57- Rui Costa s.t., 59- Oliveira s.t., 85- Pozzato s.t., 101- Valls 24", 105- Bono s.t., 117- Plaza s.t., 128- Durasek s.t., 148- Serpa 55"

CLASSIFICA GENERALE
1- Froome 26h40'51"
2- Sagan 11"
3- Van Garderen 13"
4- Gallopin 26"
5- Van Avermaet 28"
24- Rui Costa 3'58"



The blue-fuchsia-green colors led the race for most of the 190,5 km of the 7th stage of the Tour de France, from Livarot to Fougères, thanks to the good performance of Kristijan Durasek and the braveness in the sprint of Davide Cimolai.

The Croatian rider from Team LAMPRE-MERIDA, who won in 2015 the Tour of Turkey and the second stage of the Tour de Suisse, escaped from the bunch few kilometers after the start, leading the race (photo Bettini) with other 4 riders (Teklehaimanot, Maté, Delaplace and Feillu) with 3'50" as maximum advantage.
The peloton, which was led by the Lotto-Soudal, which was interested in a massive sprint finish favourable for Greipel, neturalized the breakaway at 15 km to go.

In the approach of the final kilometers of the race, Pozzato (11 years ago, on July the 11th 2004, he won in Saint Brieuc his first stage in the Tour de France) piloted Cimolai in the front position of the bunch and the Italian sprinter managed to be for the third time in a row in the top ten: he was 9th, victory for Cavendish on Greipel and Sagan.

"We approached the sprint at an impressive rythm, we covered the bends in the final part of the course at a very high speed and in one of these turn I was forced to brake - Cimolai explained - My speed decreased, so I tried to retrieve positions on the final straight in slight ascent, but I could not do better than the ninth place.
Best compliments to my team mate Durasek, who succeded in being in the breakaway which led the race: for a cyclists and the team it's always such a honor to be in the Tour de France's breakaways".

Froome is the leader of the overall classification (Tony Martin was not at the start of the stage), Rui Costa is 24th at 3'58": let's face the arrival of the 8th stage on the Mur de Bretagne.

STAGE RESULTS
1- Cavendish 4h27'25"
2- Greipel s.t.
3- Sagan s.t.
4- Degenkolb s.t.
5- Kristoff s.t.
9- Cimolai s.t.
57- Rui Costa s.t., 59- Oliveira s.t., 85- Pozzato s.t., 101- Valls 24", 105- Bono s.t., 117- Plaza s.t., 128- Durasek s.t., 148- Serpa 55"

OVERALL CLASSIFICATION
1- Froome 26h40'51"
2- Sagan 11"
3- Van Garderen 13"
4- Gallopin 26"
5- Van Avermaet 28"
24- Rui Costa 3'58"

sito internet: www.teamlampremerida.com




 ;

L'ASTANA PRO TEAM VINCE LA PRIMA EDIZIONE DEL GIRO D'ITALIA VIRTUAL [...] GIRO D’ITALIA VIRTUAL BY ENEL: SABATO SI APRE LA CACCIA ALLA MAGLIA [...] RCS SPORT POSTICIPA LA DATA DEL GIRO D’ITALIA 2020 24a Gran Fondo Via del Sale: Nuova data 11 ottobre 2020 Anche noi [...]